Il #sistemacartario è fra i settori industriali leader nell’#economiacircolare, nell’uso di risorse #rinnovabili e nella capacità di #riciclo. L’Italia è il Paese europeo con la più alta percentuale di riciclo sulla totalità dei rifiuti, pari al 79%, con incidenza più che doppia rispetto alla media UE. La filiera della carta e della grafica è pienamente titolata per affiancare altri comparti dell’economia e della società, nella proposta e nella realizzazione di innovazioni funzionali allo sviluppo dell’#economiacircolare e della #transizioneverde all’interno del #NextGenerationEU.

La Federazione Carta e Grafica è stata, con l’intervento del presidente Girolamo Marchi, protagonista dell’incontro in diretta streaming svolto sabato 20 marzo su www.symbola.net: “L’Economia Circolare Italiana per il NextGenerationUE: il caso della  filiera cartaria“.

Qui, nel comunicato stampa diffuso a conclusione dell’evento, le posizioni espresse a nome della filiera della carta e della grafica. 

L’introduzione è stata a cura dei portavoce del #ManifestodiAssisi Ermete Realacci Presidente Symbola – Fondazione per le qualità italiane e di Padre Enzo Fortunato Direttore Sala Stampa del Sacro Convento di #Assisi.

Fra i partecipanti (qui il programma completo) interverranno Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco, Duccio Bianchi,  Fondatore di AmbienteItalia, Maria Cristina Piovesana, Vicepresidente Confindustria con delega alla sostenibilità. All’incontro, coordinato da Paola Pierotti, architetto e giornalista PPAN, prenderanno parte anche Catia Bastioli, amministratore delegato Novamont, Duccio Bianchi, fondatore Ambiente ItaliaInnocenzo Cipolletta, presidente AssonimeLuca Ruini, presidente ConaiFrancesco Starace, amministratore delegato EnelPatrizia Toia, vicepresidente Commissione Industria, Ricerca ed Energia del Parlamento Europeo.

L’intervento conclusivo è affidato al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani.

Share This