INDUSTRIA 4.0

La Federazione Carta e Grafica ha avviato,
in collaborazione con SDA Bocconi,
un percorso di indagine volto alla creazione
di vademecum pratici su come implementare
l’Industry 4.0 sia a livello macro,
all’interno di ciascun segmento produttivo della filiera,
che a livello micro, nelle singole aziende.
Consulta il Calendario dei workshop “Preparati al futuro”
con le tappe in cui sarà possibile approfondire
le specificità del settore Carta e Grafica.

AGGIORNAMENTI

Tutti i comunicati e gli aggiornamenti della Federazione.

BOOKCITY

Per il quarto anno consecutivo la Federazione Carta e Grafica
è partner di Bookcity Milano per sostenere un evento
che promuove la lettura quale bene pubblico primario
per la formazione umana di giovani e adulti e quindi
per lo sviluppo del nostro Paese,
dove solo il 40% delle persone con 6 e più anni di età
ha letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti.

News, Eventi e Progetti

Industria della carta e del packaging sostenibile: nuovo corso per tecnici all’ISSZ di Verona

Intesa a tre per la formazione nel settore dell’industria della carta e della grafica: da Federazione Carta e Grafica, ITS Academy Meccatronico Veneto e Istituto Salesiano San Zeno nasce a Verona un polo di alta formazione per il settore cartario e cartotecnico. Primo atto, il corso biennale, che partirà a ottobre 2019, per “Tecnico Superiore per l’innovazione dei processi e prodotti nell’industria della carta e del packaging sostenibile”.

Chi siamo

AssograficiAssocarta e Acimga hanno costituito una Federazione tra le tre Associazioni Nazionali di Categoria con lo scopo di aumentare il livello di rappresentanza e di tutela di interessi nei confronti degli interlocutori istituzionali. Fanno parte della Federazione in qualità di Soci aggregati Comieco, il Consorzio Nazionale per il Riciclo di Carta e Cartone e l’Unione Industriali Grafici Cartotecnici Trasformatori Carta e Affini della provincia di Milano.

Eventi e Progetti

Progetto Credito per le aziende della filiera carta-grafica. Incontro il 21 maggio a Milano

Scenari, bilanci e rating d’impresa” è il tema dell’incontro promosso dalla Federazione Carta e Grafica, in collaborazione con UniCredit e Fingiaco, aperto a tutte le imprese associate della filiera grafica, cartotecnica e delle macchine per l’industria. Appuntamento martedì 21 maggio presso la sede di piazza Castello 28, a Milano (ore 11-13.30). Partendo dall’analisi di bilancio del settore, saranno illustrate le modalità con cui le banche misurano l’affidabilità delle aziende e i modi più vantaggiosi per relazionarsi con gli istituti di credito.

L’incontro è il primo del Progetto Credito, che evolverà anche attraverso percorsi personalizzati, pensato a misura delle esigenze delle aziende della filiera rappresentata dalla Federazione Carta e Grafica.

La partecipazione è gratuita, occorre registrarsi al seguente link: Registrazione Progetto Credito 21-5-2019

La locandina dell’evento è disponibile qui: Progetto_Credito_FederazioneCartaGrafica_21-5-19

 

Preconsuntivo 2018: crescita (+2,9%), ma preoccupa il calo del mercato interno

 

* la domanda interna è stimata dal dato di consumo apparente

I settori industriali della Federazione Carta e Grafica chiudono i conti del 2018 in crescita (+2,9%), ma con un andamento che richiede attenzione: l’aumento a ritmo sostenuto del fatturato nel primo semestre (+4,7%) è stato seguito dalla frenata della seconda metà d’anno, causata dal mercato interno, il cui andamento pesa sulle prospettive per il 2019. Le esportazioni restano solide e tutti gli indicatori sono orientati alla crescita nei quattro trimestri dell’anno, meno che le vendite interne, calate del 2% nell’ultima frazione d’anno, il cui peso è determinante sul giro d’affari al punto di determinare il segno meno nella medesimo periodo anche per il fatturato complessivo.

La nota congiunturale del Centro Studi della Federazione Carta e Grafica (scaricabile cliccando qui) evidenzia le due facce dell’anno trascorso e indica, come fattori che influenzeranno gli andamenti per il 2019, le alte quotazioni delle materie prime e il prevedibile rallentamento degli investimenti dei macchinari per il printing e il converting, finora sostenuti dal piano Industria 4.0.

* la domanda interna è stimata dal dato di consumo apparente

Il documento entra poi nello specifico dei settori rappresentati dalla Federazione, evidenziando i risultati che proprio l’industria dei produttori delle macchine da stampa e per il converting ha messo a segno lo scorso anno, fino a essere l’unica con crescita a due cifre, +10%, arrivando al valore di 3 mld € di fatturato. La prevista difficoltà sul mercato interno troverà compensazione sui mercati esteri, grazie alla forte quota di export, superiore al 60%.

Anno altalenante è stato il 2018 per il settore cartario, che comunque ha concluso con fatturato valutato in 7,72 mld €, +4,2% rispetto al 2017 e conferma dei volumi prodotti. Sugli andamenti hanno pesato i contraccolpi degli aumenti delle materie prime, sensibili fino alla primavera estate del 2018, con domanda interna in calo e performance del comparto particolarmente penalizzate nella seconda metà dell’anno.

Nel settore grafico e cartotecnico trasformatore, il secondo ha brillato soprattutto grazie alla domanda estera, con buon andamento dell’export in valore (+2,9% nell’anno, 7,76 mld € il dato complessivo), percentuale che coincide con l’incremento complessivo del fatturato nel comparto. Frenata nel terzo e quarto trimestre d’anno per il settore grafico, che determina un consuntivo negativo (-1,5%) nei dodici mesi, con fatturato a 6,51 mld €.

 

Industria della carta e del packaging sostenibile: nuovo corso per tecnici all’ISSZ di Verona

La Federazione Carta e Grafica promuove l’iniziativa di formazione frutto della collaborazione tra ITS Academy Meccatronico Veneto e Istituto Salesiano San Zeno di Verona: il corso biennale per “Tecnico Superiore per l’innovazione dei processi e prodotti nell’industria della carta e del packaging sostenibile”, percorso di formazione post diploma che dà specifiche risposte al fabbisogno di tecnici specializzati delle aziende del sistema carta e grafica.

Il corso, che partirà il prossimo ottobre, è stato presentato lo scorso 18 aprile a Verona, presso l’Istituto San Zeno. Fortemente voluto da Assocarta, è promosso e sostenuto dalla Federazione Carta e Grafica con il Presidente di AFC Lorenzo Poli. L’intesa a tre da cui trae origine il corso permetterà di creare un polo di alta formazione per il settore cartario e cartotecnico che ha ricevuto il pieno supporto di Regione Veneto, ente finanziatore dei corsi ITS insieme con il MIUR, attraverso l’assessore all’Istruzione e Formazione Elena Donazzan.

Sono intervenuti alla conferenza stampa Federico Sboarina, Sindaco di Verona , Leonardo Aldegheri, Confindustria Verona, Luigi Rossi Luciani, Presidente ITS Academy Meccatronico Veneto, Don Carlo Beorchia, Direttore Istituto Salesiano San Zeno di Verona e Lorenzo Poli, Presidente AFC.

“Siamo orgogliosi di poter presentare un’iniziativa a cui stiamo lavorando da quasi due anni. Infatti il corso ITS per la carta e cartotecnica  è stato fortemente voluto dalle stesse aziende della filiera. Il fabbisogno di tecnici preparati stimato per i prossimi anni conferma la necessità formare tecnici pronti da inserire il più velocemente possibile nel processo produttivo – ha affermato Lorenzo Poli -. Da questo punto di vista il sistema ITS Academy, e in particolare quelli gestiti dalla Fondazione Meccatronico Veneto, sono una certezza”.

La richiesta di figure altamente specializzate da inserire velocemente nel processo produttivo all’interno di aziende della filiera cartotecnica/packaging e di aziende produttrici di macchine per stampa e allestimento è molto alta e trova ragione nei numeri del tessuto produttivo: in Veneto si concentra la presenza di alcune della maggiori cartiere nazionali e del distretto del packaging (tra Padova e Vicenza) di rilievo per volumi e attività: nel complesso la filiera cartaria in Veneto rappresenta, infatti, il 15% dell’occupazione e del valore aggiunto nazionali.

Le lezioni del corso si terranno presso le aule e i laboratori dell’Istituto Salesiano San Zeno di Verona, mentre per l’organizzazione è stato costituito un gruppo di lavoro sinergico tra i due Enti. Il corso biennale ITS Academy appartiene al sistema nazionale di istruzione terziaria professionalizzante (V livello europeo qualifiche EQF) ed è rivolto a 24 allievi selezionati, in possesso di diploma di scuola media superiore.