Il “pacchetto normativo sull’economia circolare”, recepito a inizio agosto dal Governo italiano attraverso quattro decreti legislativi, introduce importanti modifiche alle normative in vari campi di applicazione, fra i quali due tematiche che toccano da vicino la filiera della carta e della grafica, inerenti la gestione dei rifiuti e degli imballaggi.

La Federazione Carta e Grafica, in collaborazione con Comieco, ha promosso un incontro di aggiornamento, per evidenziare, con l’intervento di esperti, cosa cambia da subito e come si modificano gli scenari in prospettiva.

L’appuntamento, in webinar, è per lunedì 26 ottobre, alle ore 11. Per partecipare è necessario iscriversi al link: https://register.gotowebinar.com/register/7294105573217446413

Cliccare qui per la locandina dell’evento.

I lavori, moderati da Carlo Montalbetti, Direttore generale di Comieco, prevedono gli interventi “Le novità introdotte dal pacchetto Economia Circolare e il recepimento italiano” di Laura D’Aprile, Direttore Economia Circolare del Ministero dell’Ambiente; “Cosa cambia nella gestione dei rifiuti”, di Marco Ravazzolo, Responsabile Ambiente dell’Area Politiche Sociali di Confindustria; “Cosa cambia nella gestione degli imballaggi”, di Claudio Busca, Responsabile Affari Generali e Istituzionali del Comieco; “Obiettivi di filiera e il contributo della Federazione Carta e Grafica al processo di recepimento” di Massimo Medugno, della Federazione Carta e Grafica e Direttore generale Assocarta.

Gli atti approvati ad agosto, complessivamente riguardano:

  • l’attuazione dell’articolo 1 della direttiva (UE) 2018/849, che modifica la direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso;
  • l’attuazione degli articoli 2 e 3 della direttiva (UE) 2018/849, che modificano le direttive 2006/66/CE relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori e 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • l’attuazione della direttiva (UE) 2018/850, che modifica la direttiva 1999/31/CE, relativa alle discariche di rifiuti;
  • l’attuazione della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852, che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.

Le ultime due sono le direttive che più da vicino interessano la filiera della carta e della grafica. Tra le novità derivanti dal recepimento, su cui sarà fornita spiegazione nel webinar di lunedì 26 ottobre, rientreranno i nuovi obiettivi di riciclo dei rifiuti per i prossimi 15 anni, mentre per gli imballaggi, sarà riformato il sistema di responsabilità estesa del produttore (Epr), è prevista l’istituzione di un “Registro nazionale dei produttori” e la modifica del regime di contribuzione finanziaria per coprire i costi della raccolta differenziata.

Share This